FANDOM


Il Dio della Terra (神 様, Kami-sama), o Supremo nella versione Mediaset dell'anime, è il Guardiano della Terra, colui che è incaricato di vegliare sul mondo e i suoi abitanti e prevenire l'insorgere di minacce e malvagità. Pur essendo il protettore dei Terrestri, Dio è un Namecciano, uno degli ultimi superstiti della sua stirpe. Ancora bambino, viene messo in salvo da suo padre per permettergli di sopravvivere alla disastro che colpisce Namek. Sulla Terra, il giovane viene corrotto dalla malvagità che si annida nel cuore degli uomini, e, per poter diventare il guardiano del mondo, si libera dalla malvagità celata nella sua anima, dando vita al Grande Mago Piccolo.

Negli anni, Dio diventa la guida e il mentore del giovane Son Goku e i Guerrieri Z, i quali faranno più volte ricorso alle portentose sfere del Drago create da Dio, che permetteranno il superamento di numerose crisi e rappresenteranno la salvezza della Terra in numerose occasioni.

Biografia

La nascita e lo scettro di Dio

Diversi secoli prima della nascita di Son Goku, sul pianeta Namecc si verificò un cataclisma di proporzioni planetarie, che spazzò via quasi ogni forma di vita complessa. Un Namecciano di nome Katattsu, però, mise in salvo suo figlio, inviandolo a bordo di un'astronave sul lontano pianeta Terra, affinché la specie Namecciana potesse costruirsi lì un futuro. Il giovane Namecciano, dopo aver aspettato il ritorno dei genitori per anni nelle sperdute lande di Yunzabit, iniziò così a vivere sulla Terra, dimenticando buona parte delle sue origini, e vivendo a contatto con gli Umani iniziò a sviluppare e a condividere molti dei loro vizi, accumulando un'ombra di malignità nella sua anima. Il giovane, un giorno, seppe dell'esistenza di Dio, e recatosi al suo palazzo, lo pregò di essere preso in considerazione quale suo successore. La richiesta fu però respinta, visto che Dio aveva percepito la malvagità del suo animo. Il Namecciano riuscì, dopo lunga meditazione, a espellere fisicamente questa malignità, dando involontariamente vita al Grande Mago Piccolo, che scese sulla Terra e la devastò coi demoni ai quali diede vita.

Piccolo nascita

Il figlio di Katattsu espelle la sua malvagità. Nascono Dio e il Grande Mago Piccolo

Non potendo affrontare direttamente il suo doppio, il Namecciano fu costretto a sopportare il peso dei morti e delle devastazioni compiute sulla Terra, ma fortunatamente, tra gli Umani sorse il celebre Maestro Mutaito, il quale sigillò Piccolo all'interno di un thermos elettrico, salvando la Terra. Qualche tempo dopo, l'anziano Dio morì, e il Namecciano gli succedette come nuovo Guardiano della Terra. In questo periodo, il nuovo Dio creò, seguendo un'istinto sepolto nella sua memoria, sette mistiche sfere, all'interno delle quali trovò dimora lo spirito di un Drago Eterno, chiamato Shenron, che una volta evocato permetteva di esaudire un desiderio che gli fosse stato presentato. Dio, che aveva perso ogni memoria della sua origine extraterrestre, provò una grande nostalgia nel creare le sfere.

Il ritorno del Grande Mago Piccolo

Dopo circa due secoli di reclusione, Piccolo viene incautamente liberato da Pilaf e la sua banda. Pilaf offre a Piccolo di aiutarlo a radunare le sfere del Drago, così da permettergli di tornare giovane (i due secoli durante i quali era stato sigillato non avevano impedito a Piccolo di continuare ad invecchiare) e completare i suoi piani di conquista del mondo. Piccolo riesce nel suo intento, e, dopo aver espresso il desiderio a Shenron, uccide il dio Drago, per evitare che le sfere possano essere usate in futuro contro di lui. Tutto sembra perduto: Piccolo, tornato nel pieno vigore della sua giovinezza, ha recuperato la sua piena potenza, e sembra imbattibile, e i suoi figli l'hanno aiutato ad uccidere molti dei più potenti guerrieri della Terra, tra i quali il giovane Crilin, Jiaozi e il vecchio Muten, discepolo di Mutaito che aveva provato a fermare Piccolo ricorrendo alla Mafuba, pur fallendo miseramente.

Tuttavia, un giovane chiamato Son Goku, aiutato dal Maestro Karin, è riuscito ad uscire indenne da un primo scontro con Piccolo, e superata la prova dell'acqua del Dio Maestoso, ha acquisito anche lui una nuova forza. Goku affronta Piccolo un'ultima volta, riuscendo a prevalere, anche se mette a repentaglio la sua stessa vita. Prima di morire, il Mago riesce a generare un'ultimo figlio, che è al tempo stesso la sua reincarnazione: Piccolo.

Goku Dio della Terra

Goku aggredisce Dio, al loro primo incontro, credendolo il Grande Mago Piccolo

Dio si avvede immediatamente del pericolo, e capisce che la Terra non è ancora salva.

Dopo la battaglia, Goku torna da Karin, il quale gli rivela che per far tornare in vita le persone uccise da Piccolo le sfere del Drago vanno ripristinate, e per farlo, è necessario rivolgersi a Dio, che le aveva create. Il ragazzo non perde tempo, e grazie al bastone Nyoi raggiunge il Santuario di Dio. Qui viene messo alla prova da Mr. Popo, l'assistente di Dio, prima di essere ammesso alla presenza del Protettore del Mondo, ma questi decide di incontrare Goku senza perdere altro tempo. Quando Goku vede Dio, inizialmente lo assale, pensando che Piccolo sia ancora vivo. Dio e Mr. Popo lo calmano, e a Goku viene spiegata l'origine del Grande Mago Piccolo, che un tempo era unito a Dio. Dio acconsente a far tornare le sfere del Drago e anche Shenron, affermando che le sfere possono essere usate per scopi benevoli da persone pure come Goku. Dio, dunque, fa ricostruire a Mr. Popo il modellino in scala del corpo del dio Drago, e dopo avergli infuso la sua energia magica, lo spirito del Drago torna nelle sfere, che di lì a poco vengono utilizzate da Bulma, Yamcha e Tenshinhan per far resuscitare le vittime di Piccolo.

Dio Shenron

Dio si prepara a ripristinare la sfere del Drago, dopo che Piccolo ha ucciso Shenron

Goku, tuttavia, non si unisce a loro, visto che ha promesso a Dio di restare al Santuario ad allenarsi per i prossimi tre anni; il motivo è che Piccolo ha lasciato un figlio che sta già crescendo velocemente, e che cercherà senz'altro di vendicare la morte del padre. Goku decide così di impegnarsi al massimo, e inizia ad allenarsi incessantemente. In questo periodo, inoltre, Dio decide di ripristinare la Luna, distrutta da Muten, e anche di amputare la coda a Goku, visto che ha avuto modo di vedere il potere senza controllo che sviluppa il ragazzo quando si trasforma in un'enorme scimmione.

Il nuovo Piccolo e il Torneo Tenkaichi

DivoVsYajirobei

Dio, nei panni di Divo, sconfigge Yajirobei

I tre anni passano in un soffio, e Goku lascia il Santuario per recarsi all'Isola di Papaya, dove si disputerà il Torneo Tenkaichi, giunto alla 23ma edizione. Dio l'ha avvisato che Piccolo parteciperà al Torneo, e il ragazzo sa perciò che in palio c'è ben più che il titolo di Campione del Mondo. Senza dir nulla a nessuno, però, Dio decide di partecipare lui stesso al Torneo, consapevole del fatto che Piccolo è una sua responsabilità, e spetta a lui cercar di porre un rimedio. Per non destare sospetti, prende possesso del corpo di un normale essere umano, e s'iscrive al Torneo sotto il nome di Divo.

Supera abilmente le fasi eliminatorie, battendo anche Yajirobei, che per primo intuisce che dietro l'aspetto mite di Divo si cela un potere superiore. Durante le semifinali, viene sorteggiato assieme a Yamcha, e rimane sorpreso quando si rende conto della forza e del talento del ragazzo. Nonostante tutto, lo sconfigge facilmente, anche se lo esorta ad addestrarsi con costanza. Durante questo scontro, Goku scopre l'identità di Divo, e qualche minuto dopo, gli chiede quali siano le sue intenzioni. Divo spiega di volersi occupare di Piccolo personalmente, e quando Goku dice di essere a conoscenza del fatto che la morte di Piccolo sarebbe anche la morte di Dio, visto che i due condividono la stessa anima, Divo lo tranquillizza, affermando di aver imparato dagli uomini un "modo migliore".

Piccolo vs Divo

Divo cerca di sigillare Piccolo grazie alla Mafuba

Lo scontro tra Divo e Piccolo inizia, e Dio sfodera da subito la sua forza, anche se Piccolo riesce a tenergli testa. Dio capisce che, avendo a disposizione il corpo di un comune terrestre, non potrà mai essere all'altezza del suo nemico. Piccolo, però, leggendo la mente di Divo "sente" questi strani ragionamenti, e Dio, scoperto, parla a Piccolo in lingua namecciana, così l'avversario capisce con chi ha a che fare. A questo punto, Divo lancia una capsula dalla quale fuoriesce una bottiglietta, e Piccolo capisce che Dio vuole usare la Mafuba. Piccolo, però, riesce a respingere l'onda e a ritorcerla contro Divo, che viene così assorbito; Dio, non volendo coinvolgere un'innocente, abbandona il corpo preso in prestito, e una volta sigillata la bottiglietta, Piccolo la ingoia.

Dopo aver sconfitto Tenshinhan, Goku arriva alla finale contro Piccolo. Ben presto, lo scontro degenera in una lotta senza esclusione di colpi, e quando il pubblico riconosce Piccolo (che si era iscritto al torneo col nome di Majunior), nello stadio di scatena il panico, il pubblico fugge lasciando ai due guerrieri campo libero per poter combattere senza impedimenti. Piccolo ha un vantaggio: sa che Goku non può ucciderlo, perché in tal caso anche Dio morirebbe, tanto più che egli si trova nella bottiglia che ha ingoiato.

Goku si dimostra però molto scaltro, e spinge Piccolo a ricorrere alla Kyodaika, che gli permette di raggiungere dimensioni enormi; a questo punto, Goku riesce ad entrare nello stomaco del nemico dalla bocca, ed esce dopo aver recuperato la bottiglia in cui è rinchiuso Dio, e a liberarlo togliendo il tappo.

Dio Goku Piccolo

Piccolo è sconfitto, ma Goku impedisce a Dio di dargli il colpo di grazia

Di nuovo libero, Dio offre a Goku il suo aiuto per battere Piccolo, ma il ragazzo rifiuta, volendo uno scontro leale. Piccolo, furente per essere stato ingannato, riprende a combattere con una rinnovata ferocia, ma alla fine Goku riesce a sconfiggerlo, anche se lo lascia in vita. Mentre Goku e i suoi amici sono intenti a gioire per la vittoria, Dio si prepara a dare il colpo di grazia a Piccolo, ma Goku lo ferma. Per convincerlo, Dio ricorda al suo allievo che lo si potrà far resuscitare con la sfere del Drago, ma Goku non si fa ingannare, e dice a Dio che le sfere sparirebbero con lui. Muten fa presente a Dio che tutti i Terrestri gli sono grati, perché senza le sfere del Drago create da lui la Terra avrebbe visto la propria fine molto tempo prima.

Goku lascia andare anche Piccolo, dandogli addirittura un senzu per riprendersi; Dio gli offre quindi di trasferisti al Santuario per prendere il suo posto, ma Goku rifiuta, e se ne va con Chichi, alla quale ha promesso di sposarla.

Il ritorno di Garlic

Garlick vs Dio

Dio viene battuto da Garlic Jr.

Nel film La Vendetta Divina, Piccolo viene attaccato da Garlic Jr., reincarnazione di Garlic, un demone che secoli prima si era conteso con Dio la successione del vecchio Guardiano della Terra. Garlic Jr. fa attaccare Piccolo sapendo che lui e Dio sono una sola anima, e credendo di aver sconfitto l'odiato rivale, si prepara a raccogliere le sfere del Drago per chiedere la vita eterna. Nella raccolta delle sfere i seguaci di Garlic rapiscono il piccolo Son Gohan, figlio di Goku, cosa che spinge il ragazzo a viaggiare verso il castello di Garlic per salvarlo. Alla battaglia si unisce anche Dio, ma viene presto sconfitto da Garlic, e pur di sconfiggere il nemico, Dio decide di sacrificarsi, uccidendo entrambi. Dio viene però salvato dall'arrivo di Piccolo e Goku, che decidono di coalizzarsi per combattere il comune nemico. Garlic vine infine spedito nella Zona Morta, da lui stesso utilizzata nel tentativo di confinarci i suoi avversari.

L'invasione dei Saiyan

Cinque anni dopo il Torneo Tenkaichi, la Terra subisce l'invasione di Raditz, un guerriero Saiyan che svela il mistero del passato di Goku; anche il ragazzo è un'alieno, mandato sulla Terra per devastarla e conquistarla. I Saiyan sono ormai estinti, e Raditz pretende che Goku abbracci il suo retaggio e si unisca ai pochi superstiti. Quando Goku si rifiuta, Raditz rapisce Gohan, e dà a Goku un giorno di tempo per massacrare gli Umani e dimostrare la sua lealtà. Per affrontare l'invasore, Goku e Piccolo uniscono le forze, e alla fine riescono a prevalere, anche se nello scontro Goku perde la vita.

Dio Palazzo-di-Enma

Dio accompagna Goku nell'Aldilà per chiedere che sia addestrato dal Re Kaioh

Dal momento che Raditz ha anticipato che altri due Saiyan, per giunta più potenti di lui, arriveranno sulla Terra di lì ad un'anno, Dio si reca nell'Aldilà con Goku, al quale ha ricongiunto l'anima al corpo, e chiede a Re Enma, Re dell'Inferno, di permettere al ragazzo di percorrere la Via del Serpente per arrivare dal grande Re Kaioh del Nord, che lo allenerà.

Per cercare di avere altre chanches, Dio fa venire al suo Santuario anche Crilin, Yamcha, Tenshinhan, Jiaozi e Yajirobei affinché si allenino per affrontare gli invasori. Per prepararli al meglio, Dio fa usare al gruppo (eccetto Yajirobei, poco interessato agli allenamenti), una speciale macchina del tempo, chiamata Stanza del Pendolo, che li manda su un pianeta conquistato in passato dai Saiyan. I quattro affrontano due guerrieri, Brock e Scarface, che nonostante l'inferiorità numerica riescono a prevalere sui Terrestri. Quando i quattro tornano nel presente, restano sconvolti nell'apprendere che i due Saiyan affrontati erano molto più deboli di quelli che stanno per arrivare sulla Terra.

Dopo un'anno dalla morte di Raditz, i suoi due commilitoni, Nappa e Vegeta, arrivano sulla Terra. Dio è molto preoccupato, perché ormai è invecchiato, e sa che non gli resta più molto da vivere, inoltre esiste la possibilità che Piccolo muoia per mano dei nemici. In ogni caso, sa che i Terrestri non potranno più fare affidamento sulle sfere del Drago. Il Maestro Muten evoca Shenron, e gli fa resuscitare Goku, e Dio si prepara ad andare a prenderlo al palazzo del Re Enma per teletrasportarlo sulla Terra.

Dio scomparsa

Con la morte di Piccolo anche Dio scompare

La battaglia coi Saiyan intanto inizia, e fa già le prime vittime. Yamcha, Tenshinhan e Jiaozi rimangono uccisi, e Dio fa in modo che possano seguire il medesimo addestramento di Goku nell'Aldilà. Quando Goku arriva al Palazzo di Re Enma, Dio lo porta sulla Terra, e lo fa appena in tempo: di lì a pochi minuti, infatti, Piccolo viene ucciso da Nappa, sacrificandosi per proteggere Gohan. Dio perciò muore, ma negli ultimi istanti di vita riesce ad esprimere la sua felicità per il cambiamento di Piccolo, che pare aver abbandonato la strada della conquista.

Mentre Piccolo si unisce a Yamcha, Tenshinhan e Jiaozi per raggiungere il Re Kaioh, Dio viene presumibilmente mandato in Paradiso, anche se né il manga né l'anime mostrano cosa gli accada.

Qualche settimana dopo la sua morte, comunque, Piccolo viene fatto tornare in vita grazie alle sfere del Drago di Namecc per potersi unire allo scontro con Freezer, perciò anche Dio torna in vita, materializzandosi al Santuario davanti agli occhi stupefatti di Mr. Popo. Grazie alle istruzioni del Re Kaioh, Dio e Mr. Popo radunano le sfere del Drago terrestri ed evocano Shenron, al quale chiedono di far tornare in vita tutti coloro che su Namecc sono stati uccisi per mano di Freezer e la sua armata. Successivamente, Polunga mette in salvo tutti coloro che si trovano su Namecc, ormai prossimo alla distruzione, eccezion fatta per Goku e Freezer, che intendono proseguire il loro scontro.

La vendetta di Garlic Jr.

Garlick Jr

Dio è prigioniero di Garlic Jr.

Alcuni mesi dopo la sconfitta di Freezer, il Santuario viene preso d'assalto da Garlic Jr. e dai suoi subalterni; Garlic è riuscito ad evadere dalla Zona Morta ed è assetato di vendetta. Riesce a far suoi prigionieri Dio e Mr. Popo, dopodiché diffonde su tutta la Terra l'Acqua Nera, trasformando tutti gli abitanti della Terra in esseri violenti privi di ragione. Dopo che Piccolo, Gohan e Crilin liberano lui e Mr. Popo, Dio si procura l'acqua sacra, e sfidando gli spiriti degli Dei suoi predecessori nella Zona Inviolabile del Santuario, riesce a diffondere l'acqua sacra su tutto il pianeta usando l'azione dei venti, salvando in tal modo i Terrestri. Garlic Jr. viene sconfitto nuovamente, confinato ancora una volta nella Zona Morta, dalla quale però non uscirà mai più.

La minaccia degli androidi e il ricongiungimento con Piccolo

Un'anno dopo la distruzione di Namecc, Goku fa ritorno sulla Terra, preceduto però da Freezer, miracolosamente scampato all'esplosione del pianeta, e da suo padre, il Re Cold. I due alieni arrivano sulla Terra qualche ora prima di Goku, ma vengono affrontati e uccisi, assieme ai loro uomini da un misterioso Super Saiyan. In seguito, il giovane rivela di chiamarsi Trunks e di provenire dal futuro per avvisare i guerrieri di una spaventosa minaccia. Di lì a tre anni compariranno degli androidi creati dal Dr. Gelo, e nessuno sarà in grado di fermarli.

Tre anni dopo, in effetti, compaiono due cyborg che mettono in seria difficoltà la squadra Z, ma ben presto si scopre che non sono le stesse macchine conosciute da Trunks nel suo futuro: anzi, uno dei due si rivela essere nientemeno che lo stesso Gelo, tramutatosi in una macchina per poter vivere per sempre. Messo alle strette, Dr. Gelo libera i cyborg Numero 18 e 17, che subito gli si ribellano e lo uccidono. Questi due avversari sono molto superiori ai Super Saiyan, e sconfiggono in poco tempo sia Vegeta che Trunks.

Arte lungimiranza

Dio ha scorto la presenza di Cell sulla Terra

Dio, però, ha scorto un'altra minaccia della quale gli altri guerrieri sono all'oscuro: ha infatti scoperto che da futuro è arrivato un'essere misterioso, che ha atteso pazientemente anni prima di iniziare a far strage i esseri umani, interessato alla loro energia vitale. Dio sa che questo nuovo nemico è molto più pericoloso dei cyborg, ed inizia a pensare che la sola via per salvare la Terra stavolta sia quella di ricongiungersi a Piccolo, e tornare a formare il fenomenale guerriero che i due erano un tempo. Anche Piccolo ha pensato alla stessa cosa dopo essere stato sconfitto da 18 e 17. Quando questo si presenta a Dio per chiedergli di riunirsi a lui, Dio gli chiede un'altro po' di tempo per osservare meglio la misteriosa creatura. Non gli ci vuole molto per capire che questo essere sta diventando troppo potente, e che è il più potente dei nemici mai apparsi sulla Terra.

Fusione Junior e Supremo

Dio e Piccolo si ricongiungono

Dio acconsente perciò a fondersi con Piccolo; dopo aver salutato Mr. Popo, e averlo ringraziato per tutti gli anni di fedele servizio, Dio e Piccolo si riuniscono. Piccolo, forte della sua nuova forza, va ad affrontare la misteriosa creatura, che rivela di chiamarsi Cell, e di essere lui stesso un cyborg creato dal Dottor Gelo.

Con la fusione di Dio e Piccolo, le sfere del Drago cessano di esistere. Verranno ripristinate qualche giorno dopo, quando Goku raggiungerà il pianeta di Neo Namecc e tornerà indietro con Dende, nuovo Dio della Terra. La riunione di Dio e Piccolo ha anche un secondo effetto, che però verrà scoperto solo nel sequel Dragon Ball GT. Tornando ad esistere il figlio di Katattsu, infatti, nel Santuario si ripristinano le sfere del Drago dalla Stella Nera, una serie di sfere che il Namecciano aveva creato prima di scindersi in due esseri.

Aspetto e personalità

Dio è un Namecciano, piuttosto anziano al suo debutto nella serie, e condivide lo stesso aspetto fisico dei suoi simili. Indossa abiti piuttosto semplici, una lunga tunica bianca, sulla quale è ricamato il kanji "", che significa appunto divinità, e un mantello blu. Per camminare si appoggia ad un bastone di legno, anche se non sembra averne realmente bisogno.

Dio è il Guardiano della Terra

Dio è il Guardiano della Terra

Dio è ciò che resta del figlio di Katattsu dopo che quest'ultimo si è purgato della malvagità annidatasi nella sua anima, di conseguenza, la sua personalità è volta al bene, all'altruismo e alla generosità, anche se conserva un carattere serio, a tratti quasi cupo. Dio è molto concentrato sul suo ruolo di Guardiano e Protettore della Terra, tanto da arrivare al sacrificio nel battersi con Piccolo durante il Torneo Tenkaichi, convinto di aver evitato lo scontro con una minaccia da lui stesso creata per troppo tempo. E' anche molto umile, infatti si pone spesso se, alla luce delle sofferenze causate dal Grande Mago Piccolo, sia ancora degno di essere il Dio della Terra.

Poteri e abilità

Il figlio di Katattsu era uno dei membri più potenti e talentuosi della Famiglia del Drago, la casta namecciana dei mistici e dei maghi. Quando si scisse in due esseri, la maggior parte della sua elevata forza combattiva andò al Grande Mago Piccolo, mentre i poteri magici restarono alla sua parte buona, lasciando a Dio il potere di creare le sfere del Drago.

Dio combattimento

Dio lancia un Ki Blast contro Garlick Jr.

Per quanto riguarda la sua effettiva potenza, non esiste un dato ufficiale. Il magazine Weekly Jump fissa la potenza di Dio, al suo incontro con Goku, a 220, anche se il dato è piuttosto inattendibile, visto che comunque Dio da prova di essere, a tratti, più potente di Goku e di Mr. Popo, anche se il suo aiutante riesce a battere facilmente Goku in più occasioni. In base a quanto riportato in un'opuscolo pubblicato in'occasione dell'uscita dell'OAV Dragon Ball Z: La Grande Battaglia per il Destino del Mondo, il suo livello combattivo ammonta a 400, che in Dragon Ball Z: The Anime Adventure Game viene innalzato a 2.000.

Tecniche ed abilità speciali

  • Controllo del ki. Dio è in grado di controllare la propria energia spirituale, un'abilità naturale per i membri della sua razza.
  • Percezione del ki. Dio può percepire il ki degli esseri viventi, determinando dove si trovino e quanto siano potenti.
  • Bukujutsu. Il controllo del ki permette di volare, anche a grandi velocità.
  • Ki Blast. Una tecnica che permette di utilizzare il proprio ki per attaccare e ferire l'avversario.
  • Materializzazione Magica. È una capacità tipica dei membri della Famiglia del Drago, e pare sia essenziale per la creazione delle sfere del Drago. Consiste nella capacità di materializzare magicamente numerosi oggetti inanimati, come dei vestiti. Dio è addirittura in grado di ripristinare la Luna, che Muten aveva distrutto per annullare la trasformazione in Oozaru di Goku.
  • Possessione. Dio può impossessarsi del corpo di un'altra persona, "addormentandone" l'anima per tutta la durata della possessione.
  • Telepatia. Dio è in grado di leggere e comunicare con la mente di altre persone, anche a grande distanza.
    • Arte della lungimiranza. È una forma molto potente di telepatia. Consente a Dio di poter vedere con estrema precisione eventi che accadono sulla Terra dal suo Santuario, e pare permetta di osservare anche la situazione di altri mondi o dimensioni.
  • Assimilazione Namecciana. È la capacità dei Namecciani di assorbire il corpo, la forza, i ricordi e le esperienze di un loro simile. Dio si fa assimilare da Piccolo per accrescere la sua potenza, e Piccolo aveva già assimilato un Namecciano, prima, ovvero Nail.
  • Mafuba. È una tecnica creata dal Maestro Mutaito, che Dio sceglie di usare contro Piccolo. Permette di confinare l'anima e il corpo di un'avversario all'interno di un recipiente sigillato. La tecnica ideale per sconfiggere qualcuno senza doverlo uccidere.

Apparizioni in videogame

DBHerses Dio

Dio in Dragon Ball Heroes

Dio appare, come personaggio non giocabile direttamente, in Dragon Ball 3: Gokuden, Dragon Ball Z Arcade, Dragon Ball Z: Goku Hishōden, Dragon Ball Z: Super Gokuden: Totsugeki-Hen, Dragon Ball Z: Super Gokuden: Kakusei-Hen, Dragon Ball Z: The Legend, Dragon Ball Z: The Legacy of Goku, Dragon Ball Z: The Legacy of Goku II, Dragon Ball Z: Budokai, Dragon Ball Z: Budokai 3, Jump Super Stars, Dragon Ball Z: Bakuretsu Impact, Dragon Ball Z: Harukanaru Densetsu, Dragon Ball Z: Supersonic Warriors 2 e in Dragon Ball Z: Attack of the Saiyans. Diventa un personaggio giocabile, anche se in una sola missione, in Dragon Ball Heroes.

Riferimenti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.