FANDOM


Namek (ナメック星 - Namekku-sei) o Namecc nell'adattamento Mediaset, è il pianeta nativo della razza dei Namekiani. Tale pianeta era presente sia nel Settimo Universo che nel Sesto Universo.

Caratteristiche

7° Universo

Namek

Si tratta di un pianeta di tipo terrestre. Ha una struttura rocciosa e una gravità del tutto analoga a quella della Terra, ma si differenzia sotto numerosi aspetti. La superficie del pianeta si presenta come un'immenso unico oceano costellato da migliaia e migliaia di piccole isole ed isolotti, alcune dei semplici scogli, altre invece più estese, ma non c'è traccia di quello che si potrebbe definire un continente. La vegetazione, sia gli arbusti che le piante, è di colore azzurro e l'atmosfera e il cielo sono di color verde. La maggior parte della fauna è costituita da pesci o anfibi, e le uniche creature animali che vivono sulla terraferma sembrano essere i Namekiani. Il pianeta orbita intorno a tre soli, cosicché su Namek non cala mai la notte. Un'anno Namekiano, inoltre, è composto da 130 giorni terrestri. Nel manga nel cielo del pianeta è possibile vedere altri pianeti, tra i quali un gigante gassoso, mentre nell'anime i cieli sono del tutto sgombri.

Nel manga, il Re Kaioh fornisce ai Terrestri la posizione del pianeta rispetto alla Terra, affermando che Namecc si trova alle coordinate 9045XY. Secondo i calcoli eseguiti da Bulma, la tecnologia in possesso dei Terrestri permetterebbe di raggiungere la destinazione in 4339 anni e 3 mesi, rendendo il viaggio nei fatti irrealizzabile. Grazie al recupero dell'astronave di Dio, invece, Crilin, Gohan e Bulma arrivano su Namecc dopo appena 34 giorni.

Storia

6° Universo

Namecc Sesto Universo

Il pianeta Namecc del Sesto Universo.

Nell'Anno 780, poco prima dell'inizio del Torneo del Potere diversi Namekiani hanno voluto contribuire, potenziando i due guerrieri namecciani Saonel e Pilina partecipanti al torneo, facendosi assimilare. A seguito della sconfitta del Team Universo 6 dal Torneo del Potere, il pianeta Namek del Sesto Universo viene cancellato insieme a tutto il Sesto Universo.

7° Universo

Lo splendore e il cataclisma

A detta del Re Kaioh, del Capo Anziano e del piccolo Dende, prima di essere devastato da un cataclisma, Namek era un pianeta dotato di una bellezza assolutamente unica, ed era ricoperto di una specie di piante chiamata
Planet Namek Surface

Uno scorcio della superficie di Namecc.

Agissa, che i Namekiani, all'epoca dell'invasione di Freezer, stanno nuovamente piantando e coltivando.

In tempi remoti, inoltre, i Namekiani erano molto più avanzati tecnologicamente, infatti, Katattsu mise in salvo suo figlio con un'astronave apparentemente più sofisticata di quelle in possesso dei Saiyan o di Freezer, mentre non c'è traccia di tecnologie avanzate durante l'invasione. Il solo Namekiano a sopravvivere al cataclisma fu il Capo Anziano, che generò circa 109 figli assieme ai quali iniziò a ripristinare l'antica bellezza di Namek.

Invasione e Distruzione

Nell'anno 762, Namek viene invaso dal tiranno spaziale Freezer, il quale è venuto a sapere dell'esistenza delle sfere del Drago e desidera ottenere la vita eterna, così da regnare incontrastato sulla Galassia per sempre. Freezer e i suoi uomini iniziano ad attaccare i 6 villaggi nei quali vivono i Namekiani, sapendo che il capo di ciascuna comunità, un Anziano, custodisce una Sfera. Ciascuno di questi raid provoca la morte di tutti gli abitanti del villaggio assaltato, fatta eccezione per Dende, che viene salvato da Son Gohan.

Alla ricerca delle sfere di uniscono presto anche dei Terrestri, ossia Crilin, Gohan e Bulma, e in un secondo momento anche Vegeta, il quale intende realizzare il desiderio di immortalità prima che lo faccia Freezer. Mentre Crilin e Gohan instaurano una collaborazione con il Capo Anziano di Namek per ottenere le Sfere del Drago pacificamente, Vegeta ricorre a metodi più brutali, uccidendo anche lui i Namekiani che non sono ancora stati raggiunti da Freezer. Quasi tutti i Namekiani, eccetto il Capo Anziano, il piccolo Dende e Nail, muoiono per mano degli invasori.

Namek agonizando

Namecc ormai prossimo alla distruzione.

La situazione cambia ulteriormente, e in peggio, all'arrivo di Son Goku su Namek, il quale dopo aver raggiunto il livello di Super Saiyan, ingaggia una battaglia senza esclusione di colpi con Freezer, che messo alle strette, arriva a danneggiare il nucleo interno del pianeta, che nel giro di qualche minuti esplode, venendo distrutto.

Grazie all'uso delle sfere del Drago, comunque, i Namekiani uccisi da Freezer tornano in vita, e trovano un temporaneo rifugio sulla Terra. Successivamente, i superstiti trovano un nuovo pianeta da abitare, che viene battezzato Neo Namek.