FANDOM


Oolong (ウーロン, Olong) è un personaggio della serie di Dragon Ball, scritto e disegnato da Akira Toriyama. Compare nella prima serie Dragon Ball, dove ha un ruolo molto rilevante nella prima parte del manga, e brevemente in Dragon Ball Z e Dragon Ball GT. Il nome Olong è il termine che indica una varietà di tè cinese.

Creazione e concezione

Firstdraftdbgang.jpg

Disegno originale di Olong sulla destra.

Il personaggio è ispirato al maiale Zhu Bajie, uno dei tre compagni di viaggio del re scimmia Sun Wukong (personaggio a cui s'ispira Goku, il protagonista della serie) nel romanzo popolare cinese del XV secolo Viaggio in Occidente e il suo episodio del furto delle mutandine della maestra, e la conseguente punizione, riecheggia quello del tentativo di Zhu Bajie di sedurre la dea della luna Chang'e, inoltre come Zhu Baije anche Oolong ha una libido molto forte. Inoltre i due personaggi hanno molto in comune; i due sono infatti dei maiali e hanno la particolarità di perdere la teste per le belle donne.
Anche il primo incontro di Goku e Bulma con Oolong trova un riscontro nel romanzo, in quanto così come Oolong rapiva le ragazze del villaggio come mogli per puro capriccio, quando Sun Wukon e Sangzan incontrano Zhu Bajie, questi ha rapito la figlia di un contadino tibetano con l'obbiettivo di prenderla in moglie (tale plot sarà anche riutilizzato di Dragon ball GT per il personaggio di Zunama[1] ).

Il personaggio

È il secondo personaggio che si unisce a Goku nella ricerca delle sfere del drago. Il suo abbigliamento è tra i più curiosi della serie: infatti, nelle sue prime apparizioni è vestito con una tuta verde e un cappellino con una stella rossa, abiti tipici dei soldati comunisti cinesi negli anni 50.[2] In seguito indosserà pantaloni e camicia, solitamente con un paio di bretelle.[3]

È un maiale antropomorfo che può trasformarsi in qualunque cosa voglia.[4] A differenza del suo compagno di scuola Pual, che solitamente prendeva in giro, non ha finito la scuola, in quanto è stato cacciato per aver rubato le mutandine alla maestra.[5] Proprio per questo motivo è in grado di trasformarsi per soli cinque minuti. Non si fa scrupoli ad utilizzare il suo potere per azioni non del tutto buone, venendo spesso picchiato da Bulma per il suo comportamento. A volte, però, utilizza il suo potere anche per scopi positivi; ad esempio, quando Muten richiede a Bulma per lo spegnimento dell'incendio di poter mettere la sua testa nel suo seno, Oolong si trasforma nella ragazza e sarà lui a rispettare il patto al posto di Bulma.[6]

Caratterialmente Oolong è cinico, vile, furbo e molto fifone.[4] In alcune occasioni si dimostra pronto e sveglio, come quando esprime il desiderio prima di Pilaf[7] o quando riconosce Chichi, al Torneo Tenkaichi.[8] Come per il Maestro Muten, anche Oolong è un pervertito a tutti gli effetti e i suoi hobby preferiti sono la raccolta di biancheria intima femminile[9] e spiare le donne per vederle nude. Ad esempio dà a Bulma un potentissimo sonnifero, allo scopo di raggiungerla nella camera da letto e vederla nuda[10]; tuttavia il suo piano viene interrotto a causa dell'arrivo improvviso di Pual travestito da Goku. Questo aspetto viene perso dal personaggio a partire dalla serie Z; infatti spesso rimprovera il Maestro Muten per il suo comportamento in quanto non più nell'età di fare il Don Giovanni.

Quando infestava un villaggio attraverso le sue trasformazioni e rapiva le belle ragazze per sposarle, veniva soprannominato Oolong il mago (怪ウーロン Yōkai Ūron).

Nell'anime durante la ricerca del ventaglio magico del Maestro Muten, Goku e Chichi incontrano due maialini della stessa specie di Oolong, molto simili a lui come atteggiamenti.

Storia

Dragon Ball

Saga di Pilaf

Oolong è un maialino trasformista. Giunge in un villaggio con l'intento di spaventare la popolazione, trasformandosi in un mostro e chiedendo delle belle ragazze da sposare.[11] I suoi piani vengono fermati da Goku e Bulma, due ragazzi alla ricerca delle sfere del drago.[12]

Inizialmente, però, non vuole viaggiare con Goku e Bulma in quanto diretti verso il Monte Frigi Frigi (la residenza dello Stregone del Toro)[13]; perciò Bulma dà ad Olong una caramella "Popò Bon Bon" che (alla parola Popò, sostituita dal verso "Pi....Pi....Pi.." nel doppiaggio mediaset) provoca una grande diarrea a chi la mangiata.[14]

In questo modo, Oolong è costretto a seguire il duo ed utilizzare i suoi poteri per facilitare la ricerca delle sfere. Oolong da spesso il suo contributo nelle varie vicende, ma non ha mai un ruolo essenziale, a parte nella Saga di Pilaf, in cui, al momento dell'evocazione di Shenron, è l'unico a capire le vere intenzioni di Pilaf, e interviene e precede il tiranno nel desiderio, chiedendo al drago di avere delle mutandine da donna.[7]

In questa occasione è il primo ad ipotizzare che in realtà Goku sia un alieno, dopo che questi si trasforma in un gigantesco scimmione.[15]

Saga del 21° torneo tenkaichi

Oolong riappare al 21° torneo Tenkaichi[16], dopo essersi diviso da Goku insieme agli altri compagni.[17]

In seguito festeggia con gli amici la fine del torneo.

Saga del Red Ribbon

Oolong viene richiamato in aiuto di Goku contro il pericoloso esercito del Red Ribbon.

Dragon Ball Z

540px-Oolong(TWS).png
In Dragon Ball Z, appare in poche occasioni e non ha nessun ruolo rilevante e rimane a vivere nella Kame House, insieme a Muten e Umigame.

Inoltre Oolong è tra i guerrieri che dovevano (nell'anime) partire per Namecc insieme a Chichi per salvare Gohan con una capsula spaziale progettata dal padre di Bulma. Questa missione, a cui partecipa con poco entusiasmo, non partirà mai a causa di un guasto alla nave e perché, grazie alle sfere del drago, tutte le persone presenti su Namecc (tranne Goku e Freezer) vengono trasportate sulla Terra.

Dalla saga degli androidi, Oolong si trova sempre alla Kame House, facendo la guardia Goku durante il periodo della sua malattia.

Viene poi ucciso nella saga di Majin Bu, quando il demone rosa elimina quasi tutti i presenti nel palazzo del Supremo[18], per poi essere riportato in vita assieme al resto dell'umanità tramite un desiderio espresso con le Sfere del Drago. Dona poi, come tutti, l'energia alla sfera Genkidama di Goku.

Dragon Ball Super

Compare quando viene scelto da Beerus al compleanno di Bulma per decidere le sorti della Terra con la morra cinese. Inizialmente i due danno un risultato senza vincitore, ma, dopo altri tentativi, il Dio della Distruzione vince il gioco. Nel momento cruciale in cui Beerus sta per distruggere il pianeta, arriva Goku che risolverà la situazione cercando di diventare il Super Saiyan God sognato da Beerus.

Dragon Ball GT

540px-MasterRoshiPuarOolong.png

Olong in Dragon Ball GT

Nella serie GT (terza serie di cui non esiste una versione cartacea), appare marginalmente come nella serie Z e fa precisamente due apparizioni in tutto il cartone: la prima sul Pianeta Plant, insieme a Muten e Pual, e la seconda alla festa organizzata da Bulma per festeggiare la vittoria contro Baby.[19] Dal desiderio espresso da lui all'inizio della prima serie è nato Ryuu Shenron, il drago dalla sfera a sei stelle, che si vergogna di essere nato appunto per questo desiderio.[20]

Poteri e trasformazioni

261px-OolongMonsterEp04.png

La trasformazione di Olong in Robot.

Oolong è in grado di trasformarsi in qualsiasi cosa.[4], tuttavia le sue trasformazioni durano al massimo cinque minuti poiché, a differenza di Pual, non ha potuto finire la scuola perché espulso per aver rubato le mutandine ad una maestra[5] Nonostante questo potere, Oolong rivela che sebbene possa trasformarsi in qualsiasi cosa voglia, la sua forza rimane sempre la sua, quindi non può trasformarsi per diventare più forte e inoltre, dopo ogni trasformazione, deve aspettare circa un minuto.[21]

Già dalla sua prima apparizione, Oolong si dimostra in grado di trasformarsi in moltissimi personaggi (un orco rosso, un robot[22], un toro[23], un pipistrello[24], un razzo[25] ecc.), ma solitamente prende anche le sembianze di Bulma, a causa della perversione del Maestro Muten.[6]

Altri media

  • Oolong è apparso anche nel film live del 1990 Dragon Ball - Il film dov'è rappresentato come un uomo grasso vestito con una camicia hawaiana e mantiene gli stessi poteri di mutaforma dell'opera originale. Si presenta come l'ultimo discendente del Re dei Maiali e chiama Goku "fratello" poiché il suo avo era fratello del Re delle Scimmie, antenato di Goku. Ciò trova un corrispondenza in Viaggio in occidente, anche se Sun Wukon chiama Zhu Baije fratello in quanto sono entrambi discepoli di Sangzan.

Riferimenti

  1. Anime di Dragon Ball GT, Episodi 7 e 8
  2. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 91
  3. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 146, 147
  4. 4,0 4,1 4,2 Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 80
  5. 5,0 5,1 Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 119
  6. 6,0 6,1 Dragon Ball Deluxe, Volume 2 pagina 50-53
  7. 7,0 7,1 Dragon Ball Deluxe, Volume 2 pagina 119
  8. Anime di Dragon Ball, Episodio 137
  9. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 106, 107
  10. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 140
  11. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 80, 81
  12. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 102, 103
  13. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 104, 105
  14. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 111
  15. Dragon Ball Deluxe, Volume 2 pagina 102, 157
  16. Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 145
  17. Dragon Ball Deluxe, Volume 2 pagina 107
  18. Anime di Dragon Ball Z, Episodio 260
  19. Anime di Dragon Ball GT, Episodio 40
  20. Anime di Dragon Ball GT, Episodio 51
  21. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 113
  22. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 93
  23. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 88
  24. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 97
  25. Dragon Ball Deluxe, Volume 1 pagina 99

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale