FANDOM


Fusionerrata
Voce incompleta
Questa voce non è completa o non è stata ancora scritta, aiutaci a farlo!


"Ora non sono più né Dio, né Piccolo, sono soltanto il Super Guerriero Namekiano."
―Piccolo dopo la riunione con Dio

Piccolo  (ピッコロ Pikkoro) chiamato erroneamente Junior nel doppiaggio italiano edito dalla Mediaset, è la reincarnazione del Grande Mago Piccolo, nonché suo ultimo figlio. È uno dei protagonisti più importanti dell'intera saga di Dragon Ball, debuttando dapprima come antagonista verso la fine della prima serie, per poi diventare alleato di Son Goku e compagni nella saga Z. Viene generato da suo padre il Grande Mago Piccolo in punto di morte, al solo scopo di vendicarsi di Son Goku che l'ha sconfitto, e dar seguito ai suoi propositi di conquista del mondo. Durante la ventitreesima edizione del Torneo Tenkaichi viene sconfitto da Son Goku, che pero' lo risparmia, dando inizio al cammino che pian piano lo porterà alla redenzione. Come suo padre, Piccolo e il Dio della Terra sono le due parti di un essere unico che un tempo si divise in due differenti entità, una buona (Dio) e l'altra malvagia (Piccolo), pertanto condividono la stessa anima e se uno dei due soccombe l'altro è destinato alla stessa sorte.

Descrizione

Biografia

Piccolo nacque per vendicare la morte di suo padre, il Grande Mago Piccolo, che lo concepì durante lo scontro con Goku bambino sputando un enorme uovo dalla bocca prima che questi lo eliminasse definitivamente, e trascorse la sua infanzia ad allenarsi per potersi così vendicare del padre. Raggiunta l'età adulta si iscrive al 23° Torneo Tenkaichi con il solo scopo di poter sfidare l'odiato Son Goku, ma purtroppo, dopo un'aspra battaglia, nella quale inizialmente sembrava stesse per avere la meglio, Piccolo venne sconfitto da quest'ultimo, che lo risparmiò con l'idea di poterlo battere nuovamente in futuro. Poi all'inizio di Dragon Ball Z è costretto suo malgrado a creare una temporanea alleanza con Son Goku contro la nuova minaccia da parte di Raditz fratello maggiore di quest'ultimo che è appena sopraggiunto sulla Terra alla ricerca del fratello minore e che ne rapisce il figlio per ricattarlo, perché vorrebbe che si alleasse a lui e agli ultimi Saiyan superstiti nella conquista dei pianeti, e così i due ingaggiano una dura battaglia contro Raditz, il quale si rivela molto più forte di quanto si aspettassero. Dopo aver ucciso Son Goku (il quale si era offerto di sacrificarsi per poter sconfiggere il fratello) assieme a Raditz trafiggendo entrambi con un Makankosappo, Piccolo decide di occuparsi del figlio di Goku, Son Gohan e lo porta con se per allenarlo affinché possa diventare un abile guerriero in grado di fronteggiare i Saiyan quando sarebbero arrivati un anno dopo sulla Terra. Durante il periodo di allenamento poco per volta tra i due si instaurerà un profondo legame, che porterà Piccolo a sacrificarsi per salvare Gohan durante l'attacco di Nappa nello scontro con i Saiyan, e nel quale si scoprirà inoltre che egli non è un essere demoniaco come pensava ma un alieno originario del pianeta Namek.

Dopo essere stato resuscitato Piccolo decide di aiutare ancora una volta Son Goku e amici contro i nuovi nemici sul suo pianeta di origine Namek. Oltre ad essere un abile e potente guerriero Piccolo è anche un bravissimo mentore.

Piccolo è uno dei personaggi più intelligenti dell'intera serie, dotato di grandi intuito, astuzia e saggezza che eredita dal padre e da Dio (dopo la sua riunione con lui) e che gli consentono di mantenere gran lucidità durante gli scontri tanto da essere in grado di fare dei pronostici su chi vincerà e chi invece sarà destinato a soccombere osservandone semplicemente le tecniche combattive.

Aspetto

Piccolo è un alieno originario del pianeta Namek, e in quanto tale come tutti gli appartenenti alla sua razza si presenta con la pelle di un colore verde brillante, con una sorta di rigonfiamenti rosa sulle braccia e sulle gambe, lunghe orecchie a punta, il cranio totalmente privo di capelli e con due antenne sulla fronte, e lunghe e affilate unghie bianche. Inoltre essendo un guerriero della sua razza è di corporatura robusta e muscolatura ben sviluppate e la sua statura molto alta. Nel maga e nel videogioco Dragonball Online Piccolo si presenta con quattro dita anziché cinque come invece lo vediamo nelle serie animate. Sebbene il sangue dei Namecciani sia di colore viola durante lo scontro con Goku e, successivamente con Raditz, il sangue di Piccolo appare rosso, mentre più avanti nella serie sarà di colore viola quando viene ferito o ucciso.

Da bambino Piccolo lo vediamo vestito con un completo viola, sopra al quale porta un qipao lungo di colore blu scuro con inciso su lo stemma demoniaco sul petto, e il tutto completato da babbucce di colore marrone ai piedi. Crescendo il suo abbigliamento cambia e si fa pressoché uguale a quello del padre, con una larga tuta morbidamente drappeggiata di colore viola cupo e una fascia prima rossa e poi azzurra che gli cinge la vita, le immancabili babbucce marroni e mantello e turbante bianchi a completare il look. Una piccola curiosità su mantello e turbante, essi sono dotati di pesi al loro interno per far si che Piccolo possa mantenere la sua muscolatura costantemente in esercizio.

Anche se Piccolo scarta il suo vecchio simbolo demoniaco, quando allena Son Gohan gli crea una divisa arancione uguale a quello di Goku, tranne per lo stemma, che anziché essere quello dell'Eremita della Tartaruga è quello della Famiglia Demoniaca. In un episodio filler di Dragon Ball Z, quando Piccolo viene costretto da Chichi ad iscriversi alla scuola guida assieme a Goku lo vediamo indossare una mise casual con jeans, t-shirt gialla e viola, scarpe da ginnastica e berretto blu con visiera. Ma nonostante ciò Piccolo è riluttante e non ama questo tipo di abbigliamento, per cui tornerà subito ai suoi tipici abiti namecciani.

Carattere

Piccolo, in origine era una persona malvagia, esattamente come suo padre. Quando combatte contro Son Goku nel 23° Torneo Tenkaichi, non prova alcuna pietà contro l'avversario. Ma nonostante l'indole cattiva lo si vede una volta che salva una madre e una figlia da dei detriti durante una tempesta compiendo un gesto altruista. In seguito quando combatterà contro Raditz, Piccolo sembra essere un po' meno malvagio, commemorando anche Goku sul suo nobile sacrificio quando muore.

Dopo che si allena e fa amicizia con il giovane figlio di Goku, Son Gohan, l'indole cattiva di Piccolo sembra gradualmente scomparire facendolo cambiare. Durante la battaglia contro Nappa, Piccolo si sacrifica per salvare Son Gohan, spiegando che il ragazzo era stato il suo primo e unico vero amico che non lo vide come mostro ma come persona. Dopo essere stato resuscitato su Namek e dopo essersi fuso con Nail, Piccolo combatterà per l'onore del suo popolo e per salvare gli innocenti e il suo pianeta natale.

Negli anni successivi, durante la Saga degli Androidi, Piccolo continua a mantenere un carattere freddo e distaccato, ma dopo la sua riunione con Dio ogni traccia di male e odio scompaiono per sempre, facendolo rinascere come anima totalmente pura. Anche dopo la sua fusione con Dio Piccolo rimane un individuo solitario e poco incline alla vita sociale e per questo si stabilisce a vivere nel palazzo di Dio assieme a Dende e Mr. Popo. Essendo di carattere poco loquace non si esprime al di fuori dei discorsi sui combattimenti, e poiché la sua razza è composta esclusivamente da individui asessuati egli non è in grado di comprendere cosa sia l'amore a senso unico nelle relazioni di coppia. Citando una sua frase: "Sarebbe questo che voi esseri umani chiamate amore? Non lo comprendo". Nella Saga di Majin Bu Piccolo ha a che fare con i figli di Goku e Vegeta, Son Goten e Trunks, i quali si riveleranno due vere e proprie pesti coinvolgendo il Nameciano in esilaranti siparietti, anche sotto forma di Gotenks (fusione tra Goten e Trunks) durante lo scontro con Super Bu.

Dragon Ball

Un Giovane Piccolo

Piccolo da giovane.

Piccolo nacque dal Grande Mago Piccolo per vendicare la morte di quest'ultimo per mano di Son Goku, infatti si allenò duramente per sconfiggerlo e partecipò al 23° Torneo Tenkaichi, sapendo che vi avrebbe partecipato anche Son Goku. Dopo i tre anni di allenamento Piccolo, che ormai si è fatto adolescente, si iscrive al Tenkaichi con lo pseudonimo di Ma Junior (dal giapponese マジュニア ma giunia la cui parola ma sta per demoniaco e junior giovane quindi giovane demonio). Esso supera facilmente le eliminatorie e nel terzo round si scontra con Crilin e lo sconfigge facilmente rimanendo però sorpreso sia della sua capacità di volare utilizzando il Ki, sia della sua resistenza fisica.

Divo parla namecciano

Piccolo parla in namecciano con Divo.

Nella semi finale si scontra con un personaggio di nome Divo, di cui in seguito si scopre essere il Dio della Terra, sotto mentite spoglie e che lo voleva imprigionarlo nuovamente, ma purtroppo viene imprigionato egli stesso da Piccolo all'interno di una piccola bottiglia che poi il Namecciano ingoierà come ulteriore garanzia affinché Dio non possa intralciarlo nuovamente, e sia lui che Son Goku sanno che l'unico modo per liberarlo è quello di uccidere Piccolo, ma purtroppo in questo modo anche Dio sarebbe destinato a soccombere.

Junior vs Goku

Piccolo vs Son Goku.

Nell'ultimo round Piccolo utilizza molte nuove tecniche ma Son Goku riesce a sfruttarle a proprio vantaggio, e quando sembra che il Namecciano sia stato messo KO dalla super Kamehameha si rialza e con un'onda colpisce Son Goku e lo immobilizza. Ma nonostante ciò Goku riesce a vincere perché con uno balzo colpisce con la testa Piccolo buttandolo fuori dal ring.

Goku sconfigge Junior

Piccolo viene sconfitto da Son Goku.

Alla fine dello scontro Son Goku decide di non dare il colpo di grazia al Namecciano facendogli dono di un Senzu con il quale si riprende dalle ferite; questo per far si che possano re incontrarsi nuovamente in futuro e anche perché si sa, Son Goku cerca sempre di dare una seconda possibilità ai suoi nemici, convinto in una loro possibile redenzione; e dopo questo gesto Piccolo, anche se non vuole ammetterlo e cerca di non darlo a vedere (affermando che avrebbe continuato ad attaccare Son Goku e elaborato nuovi piani di conquista per la Terra) prova gratitudine verso Goku.

Dragon Ball Z

L'attacco dei Saiyan

Articolo principale: Saga dei Saiyan

"Gohan... tu sei stato il primo essere umano che ha saputo trattarmi da amico. Sai quest ultimo anno insieme è stato indimenticabile... mettiti in salvo Gohan!"
―Le ultime parole di Piccolo a Son Gohan durante lo scontro con i Saiyan
PiccoloDBZEp02-0

Piccolo appare nel primo episodio di Dragon Ball Z

Dopo la sconfitta contro Son Goku al 23° Tenkaichi, Piccolo si ritira e trascorre cinque anni continuando ad allenarsi per lavare l'onta del padre e mantenere fede a quanto aveva dichiarato all'odiato Saiyan a fine torneo, quando ad un tratto avverte un'aura molto potente provenire verso di lui. Inizialmente crede si tratti di Son Goku, ma in realtà scopre trattarsi di tutt'altra persona, ovvero Raditz, fratello maggiore di Son Goku appena giunto sulla Terra alla ricerca del fratello minore e con il quale inizia un'accesa discussione che per poco non sfocia in uno scontro vero e proprio, e nel quale Raditz da prova della sua enorme superiorità combattiva. Ma fortunatamente per Piccolo poco dopo il Saiyan grazie al suo scouter riesce ad individuare il fratello e se ne va lasciando il Namekiano sgomento e alquanto intimorito. Ma questo non impedì a Piccolo di seguire Raditz che arrivato sull'isola dell'Eremita della Tartaruga osserva di nascosto quello che accade per poi comparire quando il fratello di Goku ha ormai lasciato l'isola e proporre al rivale una tregua temporanea con cui avrebbero unito le forze e avuto una possibilità di sconfiggere il nuovo nemico. Quando arrivano nel luogo in cui si trova Raditz iniziano subito a fronteggiarlo ingaggiando una dura lotta, ma ben presto realizzano che la sua forza combattiva è di gran lunga superiore a quella di entrambi messa assieme ritenendo di averlo sottovalutato.

PiccoloSpecialBeamCannon

Piccolo usa il Makankosappo contro Raditz

Durante lo scontro Piccolo perde un braccio a causa di un Ki Blast scagliato dal nemico, ma nel frattempo riesce ad elaborare un piano e così suggerisce a Son Goku di tenere occupato il fratello mentre lui lo attacca con la sua nuova tecnica, il Makankosappo appunto, utilizzabile anche con un solo braccio. Ma purtroppo per Goku e Piccolo il primo tentativo fallisce con il Makankosappo che colpisce solo di striscio sulla spalla il fratello di Goku, e questo non fa che innervosire Raditz il quale decide di eliminare entrambi i suoi avversari. Ma fortunatamente per Goku e Piccolo Son Gohan in un improvviso attacco di rabbia in cui sprigiona tutta la sua forza combattiva, che finora giaceva sopita dentro di lui riesce a liberarsi dalla prigionia mandando in pezzi la navicella spaziale dello zio dentro al quale era chiuso e con un forte balzo colpisce di testa Raditz ferendolo al petto e a causa dell'impatto il Saiyan finisce a terra. Realizzato quanto sia potente il nipote allora Raditz decide di eliminarlo e mentre è distratto con Son Gohan Goku coglie l'occasione per bloccarlo nuovamente e far si che finalmente Piccolo possa colpirlo con il suo Makankosappo, ma in questo modo anche Son Goku verrebbe trapassato dal colpo di Piccolo e questi accetta pienamente consapevole del rischio. E così entrambi i Saiyan vengono colpiti in pieno dal colpo che Piccolo scaglia verso di loro venendo trapassati. Poco prima di morire Raditz con le ultime forze rimastegli riesce con un trucco a farsi raccontare tutto sulle Sfere del Drago dal Namekiano e gli svela inoltre che tramite il suo scouter, che funge anche da ricetrasmittente, altri due Saiyan, ancora più potenti di lui, avevano ascoltato tutta la conversazione e che tra un anno esatto sarebbero giunti sulla Terra per impossessarsi delle sfere del drago e resuscitarlo, così Piccolo gli da il colpo di grazia e lo elimina definitivamente, e in quel momento Dio inizia a sospettare in un cambiamento di Piccolo, dato che solitamente quanto un essere malvagio viene eliminato da un altro essere malvagio, questo è costretto a vagare nel limbo per anni prima di entrare negli inferi, ma per Raditz non era stato così.

011-01

Piccolo si allena con Gohan

Quando Goku muore il suo corpo scompare misteriosamente e allora Piccolo comprende che è stato il Dio della Terra a intervenire. Saputo della nuova minaccia il Namekiano decide di allenare Gohan visto l'enorme potere del ragazzo pensando che sarebbe stato d'aiuto per difendere la Terra, e successivamente per farlo divenire suo alleato nella conquista del pianeta, e così lo porta con se nel Deserto di Break. Nei primi sei mesi dell'allenamento Piccolo lascia Gohan da solo per metterlo alla prova e fare in modo che impari a sopravvivere da solo (osservandolo di nascosto e aiutandolo in qualche occasione). Durante questo periodo accade che Gohan una sera si trasforma in Oozaru guardando la luna piena e così Piccolo resosi conto dell'enorme potere distruttivo di Gohan fa esplodere la luna e una volta che il ragazzo è tornato alle sembianze normali gli recide la coda. Nei sei mesi rimanenti Piccolo sottoporrà Gohan ad un allenamento molto duro e brutale rivelandosi un maestro piuttosto severo e intransigente, ma col passare del tempo fra i due inizia ad instaurarsi un legame, e Piccolo anche se non vuol dimostrarlo inizia a provare affetto per Gohan, aiutandolo e sostenendolo nei momenti più duri.

Quando Nappa e Vegeta arrivarono sulla Terra si incontrano con Gohan, gli amici di Goku Crilin, Tenshinhan, Jiaozi, Yamcha e Piccolo. Goku era stato riportato in vita con le Sfere del Drago ma ci avrebbe impiegato alcune ore ad arrivare. Piccolo apprende dai Saiyan che egli non è un essere demoniaco come aveva sempre creduto, ma un alieno proveniente dal pianeta Namek. I due Saiyan iniziano subito il combattimento facendo crescere sei guerrieri Saibamen, piccoli alieni umanoidi che nascono dal terreno come piante e con lo stesso livello combattivo di Raditz di 1200, e che vengono scagliati contro la squadra Z in una sorta di torneo. Il primo a soccombere è Yamcha, il quale viene ucciso da un Saibaimen che gli si avvinghia addosso e si autodistrugge esplodendo e uccidendo così entrambi. Altri vengono eliminati da Tenshinhan e Crilin e l'ultimo Saibaimen rimasto viene annientato da Piccolo con un pugno allo stomaco e un raggio energetico sparato dalla bocca dopo che questi aveva tentato di attaccare Gohan. Con i Saibaimen sconfitti Nappa, il più grosso fra i due Saiyan, decide di iniziare a combattere e i primi a soccombere sono Jiaozi e Tenshinhan, riducendo così in maniera drastica il numero dei difensori della Terra. Quando Jiaozi si prepara ad autodistruggersi aggrappato a Nappa con la speranza di poterlo sconfiggere, Piccolo costringe Son Gohan ad osservare la scena commemorando il sacrificio di Jiaozi e dicendo che con questo gesto si è guadagnato il suo rispetto. Nonostante alcuni attacchi di Piccolo andati a buon fine assieme all'aiuto di Crilin e Gohan, Nappa sembra invincibile.

Napa vs Junior

Piccolo vs Nappa.

Durante uno degli attacchi in gruppo quando Gohan si lascia sopraffare dalla paura e fugge da Nappa anziché colpirlo come gli aveva ordinato Piccolo, questi accusa il ragazzo di essersi rivelato un fallimento suggerendogli di fare ritorno a casa così da non essere di intralcio nella battaglia. Ricordandosi che durante lo scontro con Raditz, Goku aveva stretto la coda al fratello mettendolo ko, Piccolo decide di adottare la medesima strategia (discussa precedentemente con Crilin e Gohan), ma questa ahimè si rivela inefficace, con Nappa che rivela che lui e Vegeta sono immuni a questo handicap e colpendo Piccolo in modo tale da lasciarlo incosciente per un po'. Successivamente nella battaglia, quando Nappa sta per dare il colpo di grazia a Crilin, interviene Piccolo a salvarlo giusto in tempo lanciando un Ki Blast che colpisce Nappa alla schiena.

PiccoloDiesAndGohan

Piccolo difende Gohan

Quando Vegeta, il più minuto ma anche il più forte fra i due Saiyan capta l'aura di Goku che sta per arrivare, e dice a Nappa che ha un livello di combattimento superiore a quanto gli era stato detto (pari a 5000 senza incrementare l'aura) gli comanda di uccidere tutti e tre i combattenti rimasti. Come primo bersaglio Nappa si indirizza verso Gohan e gli scaglia addosso un potente attacco, ma Piccolo si para davanti a Gohan per proteggerlo sacrificando se stesso.

Piccolo muore

Piccolo muore

Piccolo ormai riverso a terra ed esanime per il colpo subito nelle sue ultime parole, con le lacrime agli occhi dice a Gohan che lui è stato l'unico ad essergli amico e ad averlo trattato con umanità, dicendogli infine di scappare e mettersi in salvo. Purtroppo con la morte di Piccolo muore anche Dio, dato che un tempo essendo un unico essere la morte di uno comporta anche la morte dell'altro. Nel frattempo Goku sopraggiunge e dopo aver aiutato il figlio e l'amico a riprendersi donando loro un Senzu inizia a scontrarsi con Nappa e in breve tempo lo sconfigge dimostrando una netta superiorità in combattimento. Allora Vegeta colto da un impeto di rabbia, con gran cinismo elimina Nappa e inizia a lottare contro Goku dando il via a un'aspra e durissima battaglia nella quale si dimostra nettamente superiore all'odiato rivale, e arrivando persino a trasformarsi in Oozaru. Lo scontro si conclude con una sconfitta da parte di Vegeta (questo grazie anche agli interventi da parte di Gohan, Crilin e Yajirobei) che però lascia Goku esanime e piuttosto mal ridotto.

Dopo la sconfitta dei due Saiyan per mano di Goku, Crilin, Son Gohan e Yajirobei, assieme a Bulma decidono di partire alla volta del pianeta Namek per recuperare le Sfere del Drago di Namecc e far ritornare in vita Piccolo, e quindi anche Dio e tutti gli altri amici morti in battaglia.

Saga di Freezer

PiccoloKingKaisPlanetNV

Piccolo ha il permesso di allenarsi con Re Kaioh dopo la sua morte

Come Son Goku anche Piccolo, dopo la sua morte, ha dovuto percorrere il serpentone assieme naturalmente a Yamcha, Tenshinhan e Jiaozi per recarsi sul pianeta di Re Kaioh ad allenarsi e poter divenire così più forti. Dopo l'allenamento Piccolo divenne molto più forte, tanto che persino Nail, il guerriero più potente di tutto Namek (con un livello di combattimento di 42.000) sbalordito giudicò il raggiungimento di tale potenza incredibile. Sul pianeta Namek, Gohan e Crilin assieme all'aiuto di Dende, un piccolo Namecciano che avevano salvato dalla furia distruttrice di Freezer, riescono a radunare tutte e sette le Sfere del Drago per poter così esprimere il desiderio di far ritornare in vita i loro amici. Allora Piccolo dal regno del'aldilà contatta Gohan telepaticamente con l'aiuto di Re Kaioh, e gli chiede di essere riportato in vita col primo desiderio, col secondo di essere trasferito su Namek, lasciando a disposizione di Gohan il terzo desiderio. In questo modo assieme a Piccolo sarebbe resuscitato anche il Dio della Terra e con esso ripristinate le Sfere del Drago della Terra.

Piccolo arriva su Namek

Piccolo arriva su Namek.

Così Piccolo viene resuscitato e teletrasportarlo su Namek per combattere Freezer. Giunto sul pianeta si dirige da Freezer. Durante il tragitto Piccolo scorge un Namecciano che giaceva a terra esanime e malconcio, Nail appunto, che si era da poco scontrato con Freezer, il quale lo aveva brutalmente massacrato. Così Piccolo si avvicina al Namecciano ferito per accertarsi delle sue condizioni e questo inizia a parlargli, spiegando che se si fossero uniti la sua forza combattiva sarebbe notevolmente aumentata. Inizialmente Piccolo rifiuta all'offerta di Nail temendo di perdere la sua personalità, ma quest'ultimo gli spiega che ciò non sarebbe successo e così alla fine, seppur con riluttanza Piccolo accetta, e una volta completata la fusione Piccolo, estasiato per la potente energia che sente dentro di se riprende a volare in direzione di Freezer.

Freezer prima trasformazione Vs Piccolo

Freezer vs Piccolo.

Quando Piccolo giunge sul luogo dello scontro vede una battaglia attualmente in corso che coinvolge Gohan, Crilin e Vegeta (che nel frattempo si era ribellato a Freezer) contro Freezer, e con il piccolo Dende che li supporta. Così il Namekiano si intromette nella battaglia sfidando Freezer, che ormai era già alla sua seconda trasformazione, con Crilin e Vegeta scettici e dubbiosi sul fatto che Piccolo avesse la forza necessaria in grado di poter affrontare il tiranno spaziale. Ma Piccolo invece da prova di essere perfettamente all'altezza dello scontro, e senza nemmeno il bisogno di rimuovere il mantello coi pesi; lasciando Vegeta letteralmente scioccato nel vedere che il Namekiano che lui e Nappa avevano ucciso sulla Terra solo pochi mesi fa era divenuto così potente. Resosi conto della sua inferiorità Freezer decide così di passare alla sua terza trasformazione e massacra letteralmente Piccolo con il suo colpo Crazy Finger Beam.

Gohan salva Junior

Son Gohan salva Piccolo.

Un Gohan furioso interviene in soccorso dell'amico Piccolo colpendo Freezer con un Masenko Full Power, ma il tiranno spaziale lo respinge e Piccolo usa le sue ultime energie per deviare il colpo con uno dei suoi prima che riuscisse a colpire il giovane Saiyan. Freezer allora inizia con la sua trasformazione finale, che è anche la sua forma originale e Gohan sfrutta così il momento per portare Piccolo da Dende, il quale ha l'abilità di guarire completamente le ferite. Piccolo si riprende completamente, ma realizza anche di essere stato totalmente surclassato dalla terza trasformazione di Freezer. Allora Freezer da subito un assaggio della sua nuova potenza combattiva centrando in pieno il piccolo Dende con un sol colpo letale che lo uccide (avendo visto in precedenza che aveva il potere di guarire gli altri), per far si che i suoi avversari non potessero essere nuovamente curati. Gohan, Piccolo e Crilin allora rispondono attaccando tutti in gruppo il tiranno, il quale però sembra immune ai loro attacchi.

Piccolo si fa quindi da parte, osservando un Vegeta rinvigorito scontrarsi e poi fallire contro Freezer, senza poter essere di nessun aiuto. Dopo l'arrivo di Goku, Piccolo, assieme a Crilin e Gohan, dopo aver testimoniato della brutale uccisione di Vegeta da parte del tiranno spaziale libera il campo di battaglia, osserva da lontano Goku e Freezer combattere (ammettendo anche che una volta terminato lo scontro gli sarebbe piaciuto misurarsi con Goku solo per saggiarne la nuova potenza). Goku viene ben presto sopraffatto da Freezer, rendendo vana persino la Kamehameha potenziata dai venti Kaioken, e tentando disperatamente di usare la Genkidama.

Per consentire a Goku di guadagnare un po' di tempo, Piccolo raccoglie le ultime energie rimaste da Gohan e Crilin e accorre in aiuto, cogliendo Freezer di sorpresa e calciandolo alla testa, dando a Goku il tempo sufficiente per terminare la Sfera Genkidama e scagliarla verso Freezer che sembra averlo apparentemente ucciso. Piccolo trascina il corpo di Goku fuori dall'acqua ritrovandosi con dei Gohan e Crilin esultanti.

Ma proprio mentre i nostri eroi stanno celebrando la vittoria ecco che Freezer ricompare dietro di loro dimostrando di essere ancora in vita, e lancia un potente colpo energetico diretto a Goku (ma questo solamente nell'anime, mentre nel manga è intenzionato a finire Piccolo e gli altri tutti assieme), ma Piccolo coraggiosamente si para davanti a Goku prendendo lui il colpo al posto dell'ex rivale stramazzando al suolo in procinto di morire. Dopo aver visto sotto i suoi occhi Piccolo venire ferito e l'amico Crilin fatto esplodere in pezzi, si risveglia dentro di Goku il potere del Super Saiyan che finora giaceva sopito. Gohan si allontana dal campo di battaglia esortato dal padre e portando con se Piccolo, mentre Goku e Freezer si preparano allo scontro finale su un morente pianeta Namek, ormai prossimo alla distruzione. Piccolo viene guarito da Dende (che era stato precedentemente riportato in vita assieme al resto delle persone uccise da Freezer e scagnozzi) dopo essere stato mandato sulla Terra grazie a un desiderio espresso a Polunga.

Quando i Namekiani trovano un pianeta adatto per diventare Neo Namek, Piccolo declina l'invito di trasferirsi su di esso assieme a loro, e decide di rimanere sulla Terra assieme a Gohan per proteggere il pianeta e vegliare sul ragazzo, non amando la vita pacifica e noiosa di Namek, preferendo continuare i suoi allenamenti al fine di divenire più forte.

Saga di Garlic Jr.

Piccolo nella saga di Garlic Jr

Piccolo nella saga di Garlic Jr

Nell'anime abbiamo una breve saga filler in cui Piccolo assieme a Gohan e Crilin tentano di sconfiggere Garlic Jr., un nemico già in precedenza incontrato nell'OAV "La Vendetta Divina" e che ora è ritornato dal vicino pianeta Makyo Star (il Pianete dei Demoni ovvero il pianeta natale di Garlic). Egli ora è più forte di prima e sfoggia un incredibile nuovo potere, con il quale ha imprigionato Dio e cerca di vendicarsi per la sconfitta passata. In questa saga vediamo Piccolo costretto a fronteggiare Dio arrivando persino a ferirlo, fingendo di essere sotto il controllo dell'Acqua Sacra di Garlic Jr., di modo da poter essere vicino a sufficienza al nemico e liberare così Dio e Mr. Popo che erano stati imprigionati. Piccolo finge inoltre di voler uccidere Son Gohan, sempre per trarre in inganno il nemico; e alla fine il Namekiano, assieme a Gohan e Crilin riesce a risigillare Garlic rispedendolo nella Dead Zone e ripristinando così tutto alla normalità.

Saga di Cell

Piccolo colpisce 17

Piccolo vs Androide 17.

Quando gli Androidi fanno la loro comparsa, tenta di salvare Goku fingendosi morto per mano di un colpo del nemico. Tuttavia questo stratagemma viene rovinato dall'arrivo di Vegeta, il quale salva il Saiyan al suo posto. In seguito, viene attaccato di sorpresa dal Dr. Gelo, il quale tenta di prendergli l'energia, ma viene salvato dall'arrivo di Gohan che Piccolo aveva chiamato telepaticamente. Ripresosi, affronta e sconfigge il cyborg, riuscendogli a strappare un braccio tramite il quale quest'ultimo assorbiva l'energia. In seguito ha un breve scontro con il Numero 17, dalla quale esce però duramente sconfitto.

Fusione Junior e Supremo

Piccolo e Dio nel momento in cui si ricongiungono.

Dopo la sconfitta, si unisce al Supremo in modo da aumentare la sua forza e per sconfiggere i cyborg. Subito dopo si dirige a combattere contro Cell, con il quale ingaggia un duro scontro. In questa occasione, tramite uno stratagemma, scopre da parte dello stesso Cell che quest'ultimo è un cyborg venuto dal futuro e che è stato programmato per assorbire i cyborg Numero 17 e Numero 18 e diventare l'essere perfetto. Prima di poter continuare lo scontro, Piccolo, insieme a Trunks e Crilin, viene accecato dal Tayoken di Cell, il quale approfitta per fuggire.

Lo scontro tra Piccolo e la misteriosa creatura

Piccolo vs Cell incompleto.

Quando numero 17, numero 18 assieme Numero 16 raggiungono la Kame House per uccidere Son Goku e completare la loro missione, Piccolo è costretto ad affrontare il primo dei tre, numero 17, dando vita ad un duello equilibrato con il cyborg che rimarrà stupito della forza rinnovata dell'avversario. All'arrivo di Cell, Piccolo decide di proteggere numero 17 per evitare che quest'ultimo venga assorbito ma, stanco a causa della precedente battaglia, viene sconfitto e trafitto da un raggio energetico di Cell.

Gohan e Piccolo nel Cell game

Gohan e Piccolo nel Cell game

In seguito viene salvato da Son Goku, giunto in suo soccorso tramite il teletrasporto. Ripresosi, si allena nella Stanza dello Spirito e del Tempo per poi partecipare al Cell Game, affrontando uno dei Cell Jr., cavandosela nello scontro. Alla fine decide di rimanere a vivere presso il Palazzo di Dio, insieme a Dende (il nuovo Dio della Terra) e a Mr. Popo.

Saga di Majin Bu

Piccolo nella saga di Majin Bu

Piccolo nella saga di Majin Bu

Piccolo partecipa al 25º Torneo Tenkaichi dove è costretto ad affrontare Kaiohshin nel suo primo scontro. Tuttavia, dopo aver intuito che il suo avversario altri non è che la divinità superiore della galassia, decide di abbandonare lo scontro. In seguito lascia l'arena del torneo per dirigersi all'astronave di Babidi, e impedire il risveglio di Majin Bu.

Junior trasformato in statua da Darbula

Piccolo trasformato in statua da Darbula.

In questa occasione, viene trasformato in pietra da Darbula, uno dei subordinati di Babidi. Dopo la morte di Darbula, l'incantesimo viene spezzato e Piccolo riprende le sue sembianze normali insieme a Crilin. Ritornato sul campo di battaglia, uccide apparentemente Babidi tagliandolo in due e poi prende con se Goten e Trunks per portarli al palazzo di Dio sotto esortazione di Vegeta. Lungo il tragitto, decide di ritornare sul campo di battaglia dove scopre che Majin Bu è sopravvissuto all'esplosione provocata da Vegeta. Tornato al Palazzo di Dio, Piccolo allena Son Goten e Trunks nella Tecnica della Fusione su consiglio di Son Goku.

Majin Bu Piccolo

Majin Bu dopo aver assorbito Piccolo, Trunks e Son Goten.

Durante lo scontro nella Stanza dello Spirito e del Tempo contro Super Bu, il Namekiano distrugge la porta d'ingresso per far si che il mostro rimanga imprigionato per sempre. Tuttavia Super Bu riesce a fuggire creando un varco dimensionale all'interno della stanza tramite la propria energia. In seguito, dopo aver assistito Gotenks per tutto il combattimento contro Super Bu, Piccolo viene assorbito dal mostro rosa, il quale grazie a lui ottiene una portentosa intelligenza. Dopo essere stato portato fuori dal corpo di Bu, il Namekiano rimane coinvolto nell'esplosione della terra da parte di Kid Bu e muore insieme a Son Gohan, Son Goten e Trunks. Viene poi resuscitato dalle Sfere del Drago e dona la propria energia per la sfera Genkidama di Son Goku.

Dragon Ball Super

La Battaglia degli Dei

Piccolo canta alla festa di Bulma

Piccolo canta alla festa di Bulma.

Dopo la battaglia contro Majin Bu, Piccolo ha partecipato alla festa di Bulma, ricevendo la sua copia dell'immagine di nozze di Gohan e Videl. Piccolo canta al karaoke durante la festa, con Gohan che è l'unico a cui piace la sua canzone. Quando Beerus è arrabbiato con Majin Bu per non avere condiviso il budino Piccolo si riunisce con Tenshinhan e Numero 18 per sfidare Beerus. I tre sono stati sconfitti con facilità Piccolo viene guarito subito da Dende. Mentre Majin Bu torna a sfidare Beerus, Dende sente il suo livello di potenza come un dio e anche Piccolo si rende conto della sua forza. Son Gohan cominciò combattere contro Beerus ma Piccolo cerca di avvisarlo ma è troppo tardi, Gohan è stato sconfitto.

Piccolo, Androide 18 e Tenshinhan vs Beerus

Piccolo e gli altri attaccano Beerus.

Piccolo è scioccato dal potere di Vegeta dopo che Bulma era stata schiaffeggiata da Beerus. Più tardi, dopo che Oscar ha perso contro Beerus a sasso,carta e forbici Beerus è pronto a far saltare in aria la terra ma sono stati salvati dall'arrivo di Goku. Dopo che Goku ha evocato Shenron per trasformarsi in Super Saiyan God, Piccolo afferma che il rituale non può essere fatto deve essere fatto da sei Saiyan. Dopo che Goku si è trasformato in Super Saiyan God assiste al combattimento tra Goku e Beerus.

La Resurrezione di 'F'

Piccolo vs Shisami

Piccolo vs Shisami.

Ha fatto da baby sitter a Pan quando Gohan e Videl uscivano in shopping. A un certo punto ha fatto faccine divertenti e ha giocato con lei, facendola ridere, fino a quando i suoi genitori non sono tornati. Piccolo è ha sentito una cattiva energia ma non sa cosa fosse. Fino a quando Shenron fu evocato e il cielo si oscurò. Quando Piccolo e Gohan sentono la notizia del ritorno di Freezer, si uniscono al Maestro Muten, Crilin e Tenshinhan nella lotta contro di lui e del suo esercito di 1.000 soldati. Piccolo cerca di attaccare Tagoma e Shisami ma i suoi sforzi, non sono abbastanza Gohan aiuta Piccolo.

Piccolo fa da scudo a Son Gohan

Piccolo fa da scudo a Son Gohan.

Poi, il capitano Ginew prese il corpo di Tagoma. Sono facilmente sconfitti da Ginew. Dopo di che, Piccolo guarda Gohan trasformato in Super Saiyan e ha battuto Ginew. Freezer si infuria e vuole uccide Gohan ma Piccolo poi si sacrifica per proteggere il suo migliore amico. Dopo la sua morte è poi ritornato con le sfere del Drago di Namecc alle Capsule Corporation per una festa che Bulma ha organizzato Gohan gli chiede di potersi allenare di nuovo con lui e Piccolo accetta di allenarlo.

Saga dell'Universo 6

Team U7

Team Universo 7.

Piccolo viene scelto per partecipare al Torneo tra gli Universi 6 e 7 organizzato da Champa e Beerus. Dopo aver raggiunto il Pianeta senza nome, insieme al resto della squadra partecipa alla prova di preselezione, dopo averla superata accede al torneo vero e proprio. Durante il torneo si scontra con Frost.

Piccolo vs Frost

Piccolo vs Frost.

Quest'ultimo lo sconfigge utilizzando lo stesso colpo utilizzato su Goku e viene proclamato vincitore dell'incontro, ma viene smascherato da Jaco che nota un ago nell'avambraccio destro di Frost. Ispezionato dall'arbitro, Frost viene squalificato e la vittoria passa a Piccolo, ma Vegeta prossimo sfidante chiede a Piccolo di rinunciare alla vittoria così che lui possa sconfiggere Frost. Piccolo asseconda la richiesta di Vegeta, rinunciando alla vittoria.

Saga di Trunks del Futuro

Durante la minaccia di Black Goku, Piccolo crea un video tutorial dove insegna il Mafuba, tale video in seguito sarà consegnato a Bulma che lo mostrerà a Trunks del Futuro.

Saga della Sopravvivenza dell'Universo

Gohan si allena da Piccolo per il Torneo del Potere

Piccolo di allena con Son Gohan.

Messo a conoscenza da Son Goku del Torneo del Potere e delle sue conseguenze per gli Universi che perderanno, Piccolo decide di partecipare al torneo. Poco prima dell'inizio del torneo Piccolo si allena con Son Gohan, con l'intento di risvegliare lo spirito combattivo del Saiyan, inoltre gli ricorda di non abbassare mai la guardia davanti al nemico.

Team U7 versione2

Team Universo 7.

Dopo l'inizio del Torneo del Potere, Piccolo preferisce utilizzare la strategia di rimanere in gruppo, insieme a Son Gohan, Crilin, Tenshinhan ed il Maestro Muten. Dopo essersi divisi, Piccolo si scontra con Jirasen ma il loro incontro viene interrotto da Ribrianne che travolge Jirasen scaraventandolo fuori dal ring. In seguito Piccolo si scontra con Rubalt sconfiggendolo facilmente. Inseguito Piccolo e Son Goha stanno per essere attaccati dal Dr. Rota, ma quest'ultimo viene attaccato da Prum. In seguito questo attacca i due guerrieri dell'Universo 7 mettendoli in difficoltà. Per poi essere fermato da Vegeta.

Dragon Ball Z: Dieci anni dopo

Dieci anni più tardi la sconfitta di Majin Bu, Piccolo partecipa al 28° Torneo Tenkaichi con gli altri Guerrieri Z.

Dragon Ball GT

Saga di Baby

"Ehi, dimmi chi sei, lo so che sei entrato nel corpo di Gohan brutto parassita... su esci!"
―Piccolo a Baby-Gohan
Piccolo in Dragon Ball GT

Piccolo in Dragon Ball GT

Nella saga di Baby, Piccolo avverte la presenza di un guerriero malvagio, Baby dopo che è entrato nel corpo di Son Goten, da cui si trasferisce poi in Son Gohan. Al suo arrivo prende Son Goten per salvarlo, ma Baby-Gohan gli lancia una Kamehameha, dalla quale sopravvive, ma stranamente non cerca di combattere contro il parassita, forse dato che ha Son Goten con se. Apparirà di nuovo alla fine della saga, quando salva un ragazzino rimasto per sbaglio sulla Terra, che stava per esplodere.

Teletrasporto (Goku e Junior)

Piccolo e Son Goku si teletrasportano.

Quando Goku torna sulla Terra a cercare il ragazzo, incontra Piccolo e cerca subito di teletrasportarsi insieme a loro, ma ha finito l'energia, quindi sarà Piccolo a dargliela per salvarsi, anche se lui deciderà di rimanere sulla Terra, in quanto le Sfere del Drago dalla stella nera hanno già fatto abbastanza danni e se lui morisse, anche le Sfere sparirebbero con lui. Negli ultimi momenti di vita, prima di esplodere insieme alla Terra, parla telepaticamente a Gohan, dicendogli che è molto orgoglioso di lui. Dopo la sua morte andrà nell'Aldilà nel paradiso con il suo corpo.

Saga di Super 17

"Ahahahah, le ricordo Re Enmar, che c'è anche una parte crudele dentro di me ed è arrivato il momento di risvegliarla ahahahah"
―Piccolo per convincere Re Enmar a mandarlo negli Inferi

In seguito, nella Saga di Super 17, Piccolo capisce che Son Goku è bloccato nel regno degli Inferi, ma visto che Re Enma non può (stranamente) mandarlo all'Inferno, inizia a distruggere ogni cosa, così viene mandato negli Inferi. Qui lui e Dende creano un passaggio tra il mondo dell'Aldilà, che permette a Son Goku di tornare sulla Terra, ma Piccolo non può muoversi e rimane negli Inferi. Quando Nappa, il Generale Blue e l'assistente Black tornano negli Inferi dopo essere stati sconfitti da Vegeta e Pan, tentano di combattere Piccolo, sebbene lui li batta.

Saga dei Sette Draghi Malvagi

"Ehi, ma che ci fai qui? Non mi dire che ti hanno spedito di nuovo nel regno degli Inferi... con tutta la fatica che io e Dende abbiamo fatto per farti tornare sulla Terra... mh! Che cosa significa?"
―Piccolo nel suo ultimo incontro con Son Goku

Nell'ultimo episodio "Arrivederci Goku" Son Goku va negli Inferi per dare il suo addio a Piccolo, scusandosi di non averlo mai ripagato per tutte le volte che lo ha aiutato. Per ironia della sorte, Piccolo sembra essere diventato una sorta di guardiano degli inferi, in quanto sconfigge un mostro gigante che stava causando problemi, mentre gli orchi fanno tutti il tifo per lui.

Curiosità

  • Piccolo prende il nome dal flauto ottavino (che appunto si chiama piccolo), continuando la tradizione di giochi di parole della famiglia demoniaca sugli strumenti musicali. Il nome Piccolo è usato anche per aprire la porta dell'astronave namekiana di Dio.
  • Piccolo è il personaggio preferito di Akira Toriyama.
  • Sebbene esternamente sembra avere più o meno l'eta di Son Goku, in realtà ha solo 4 anni in più di Gohan.
  • Piccolo ha allenato entrambi i figli di Goku: ha allenato Son Gohan per combattere contro i Saiyan e Son Goten per combattere contro Majin Bu, insieme a Trunks.
  • A metà dell'episodio "Lo scontro comincia", quando Videl sta cercando il suo costume di Great Saiyaman, si può vedere un piccolo pupazzetto di Piccolo in una scatola.
  • Piccolo è uno dei vari rivali o nemici che è diventato amico e alleato di Goku. Gli altri sono Oolong, Yamcha, Tenshinhan, Jiaozi e Crilin, poi Vegeta, Numero 16, Numero 17, Numero 18, Majin Bu e Suu Shenron.
  • Curiosamente Piccolo in Dragon Ball GT, non cerca neanche di combattere contro Baby Vegeta, sebbene fino a Dragon Ball Z, facesse sempre il possibile per annientare i nemici.
  • Piccolo chiede il permesso al Re Enma per andare nel regno degli Inferi, sebbene Son Goku e Paikuhan non gli avessero affatto chiesto il permesso, ma ci fossero andati lo stesso e facilmente per calmare Freezer e Cell.
    • Inoltre Piccolo non può uscire dagli Inferi, sebbene come già detto, Son Goku e Paikuhan fossero sia entrati che usciti senza problemi.
  • Quando Piccolo viene mandato negli Inferi, gli sparisce l'aureola sulla testa, sebbene:
    • 1. come detto da Kaiohshin, le persone destinate ad andare negli Inferi venissero purificate e la loro memoria cancellata, quindi Piccolo dovrebbe diventare spirito.
    • 2. In Dragon Ball Z, quando si vedono Freezer e Cell negli Inferi, loro e gli altri hanno l'aureola, quindi a Piccolo non dovrebbe sparire.
  • Appena dopo la guarigione di Son Goku dalla malattia cardiaca, questo si teletrasporta nella navicella dove c' erano tutti i suoi amici, quando ha capito che Piccolo si era ricongiunto con Dio nell'anime lo chiama scherzosamente Supre Piccolo mentre nel manga lo chiama Kamiccolo.
  • Dato che sia nel manga e sia nell'anime non vuole essere chiamato col suo nome, al 23° Torneo Tenkaichi partecipa con lo pseudonimo di Ma Junior.
  • L'Italia è l'unica nazione in cui questo personaggio non viene chiamato "Piccolo" nell'anime, bensì "Junior". In tutti gli altri paesi dove viene trasmesso Dragon Ball si chiama appunto "Piccolo"

Galleria

Riferimenti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.