FANDOM


Roh (ロウ, ) fa parte delle Divinità, presenti nel mondo di Dragon Ball. Esso ricopre il ruolo di Kaiohshin dell'Universo 9.

Descrizione

Aspetto

Ha la pelle verde acqua, gli occhi color viola e capelli bianchi. Ha dei Orecchini Potara rossi.

Carattere

Egli è piuttosto arrogante e tende a prendere in giro gli altri universi. Chiede al Grande Sacerdote la ricompensa al vincitore del torneo d'esibizione fra Universo 7 e Universo 9, dimostrando una natura avida e materialistica. Roh è disposto a tutto pur di vincere, anche a drogare i propri combattenti, e non tollera i loro fallimenti. Tuttavia sembra avere anche dei principi poiché rimane scioccato nel sentire che a Freezer non interessano le sorti del suo universo. Poco prima di essere cancellato, Roh appare terrorizzato e supplica di Zeno di fermarsi.

Nel manga, Roh sembra preoccuparsi dei pianeti del proprio universo ed è d'accordo nel distruggerli solo se non possono essere salvati.

Abilità

In quanto Kaiohshin, Roh è più potente dei Re Kaioh.

Tecniche e Abilità

Storia

Dragon Ball Super

Saga della Sopravvivenza degli Universi

Dopo aver partecipato con il Trio dei Pericoli all'incontro dimostrativo per Zeno, la sua squadra perde contro la squadra dell'Universo 7.

In seguito lo si vede innervosito mentre dalla sua sfera osserva il resto della squadra dell'Universo 9, in cerca di altri guerrieri forti da reclutare nel proprio team, in vista dell'imminente inizio del Torneo del Potere.

Dopo aver sentito tramite Sidra il piano del Dio della Distruzione dell'Universo 4: Quitela, ovvero quello di assassinare Freezer e far squalificare l'Universo 7, capisce l'importanza di sopravvivere al Torneo e ordina ad un gruppo di assassini di uccidere Freezer.

Poco dopo aver fallito nell'intento, giungono nel Mondo del Nulla dove verranno sconfitti e cancellati.

In seguito alla vittoria del Settimo Universo, il Nono Universo viene ripristinato insieme a tutti i suoi abitanti.

Curiosità

  • Se Roh dovesse morire anche il Dio della Distruzione Sidra morirebbe.[1]

Riferimenti

  1. Dragon Ball Super, ep. 55