FANDOM


I Senzu (仙豆, Senzu mame; letteralmente "fagioli magici"), nell'adattamento Mediaset dell'anime noti anche come Fagioli di Balzar o anche solo Fagioli Magici, sono dei fagioli dotati di incomparabili proprietà curative e ricostituenti che compaiono nell'universo di Dragon Ball.

Caratteristiche

I Senzu sembrano all'apparenza, dei comunissimi fagioli, che il Maestro Karin coltiva sulla sommità della sua Torre. Come egli stesso rivela a Son Goku in occasione del loro primo incontro, i Senzu hanno la capacità di saziare per ben dieci giorni chi ne mangia anche uno solo. Le capacità curative dei Senzu vengono rese note per la prima volta da Karin durante la seconda visita di Son Goku, che era stato sconfitto dal Grande Mago Piccolo, e ribadite da Yajirobei (che nel frattempo si è stabilito da Karin come suo assistente) alla fine del 23° Torneo Tenkaichi.

I Senzu sono in grado di curare un' enorme quantità e tipologie di ferite, guarendo istantaneamente il corpo e ripristinando anche l'energia spirituale di chi ne mangia uno. Tra le ferite più serie che i Senzu hanno guarito, ci sono le fratture riportate da Goku dopo la battaglia contro Vegeta (fratture che, secondo i medici, avrebbero lasciato il giovane Saiyan paralizzato per il resto della vita, con le cure tradizionali) e la ferita riportata da Yamcha contro il Dr. Gelo, quando quest'ultimo trafigge il petto del guerriero da parte a parte col suo braccio. In entrambi i casi, i Senzu riescono a cancellare totalmente le ferite riportate dai due; rigenerano le ossa e i muscoli di Goku e "chiudono" il foro nel torace di Yamcha, rigenerando i muscoli e gli organi danneggiati.

I Senzu sembrano essere in grado di rigenerare e curare qualsiasi tipo di ferita, ma la loro efficacia è limitata ai soli danni fisici subiti dal corpo. Non possono favorire la ricomparsa totale di un arto amputato (come il braccio perso da Tenshinhan e da Son Gohan del Futuro, o la coda che Son Goku, Son Gohan e Vegeta perdono in combattimento), né sono efficaci contro virus e malattie (come il virus cardiaco contratto da Goku).

Storia

Dragonball Z

I Senzu appaiono per la prima volta in occasione della scalata della Torre di Karin dopo che Upa, svela a Son Goku che sulla sommità vive un grande maestro di arti marziali che potrebbe aiutarlo a sconfiggere il Grande Mago Piccolo. Il ragazzino scala la Torre e incontra Karin, il quale offre a Goku l'Acqua sacra che aumenta il potere e le capacità combattive di chi la beve, ma il ragazzo dovrà catturare il gatto per poterla bere. Essendo il Maestro Karin una persona molto empia e corretta, concede a Son Goku un po' di vantaggio dandogli un Senzu per consentirgli di recuperare le forze dato che era esausto per la fame. Durante la seconda visita di Goku alla Torre, dopo la sua sconfitta per mano del Mago Piccolo, questi mangia un secondo Senzu e scopre che oltre a essere sazio, anche le sue ferite sono state curate e la sua forza venne ripristinata, scoprendo così anche i poteri curativi dei fagioli.

Goku guarisce

Grazie ai senzu, Goku guarisce dalle ferite riportate nello scontro con Vegeta

Da questo punto in avanti, i Senzu diventeranno uno dei perni fondamentali nelle battaglie combattute in Dragon Ball e in Dragon Ball Z.

Durante la Saga di Freezer, Goku porta con sé dei Senzu nel viaggio verso Namek, che usa per riprendere le forze durante il massacrante allenamento al quale si sottopone in vista delle nuove battaglie che lo attendono. Arrivato su Namek, usa gli ultimi fagioli per salvare Crilin e Son Gohan dalle grinfie della Squadra Ginew, e ne dà uno perfino a Vegeta (in quel momento ancora un nemico dei Terrestri).

Durante la Saga degli Androidi, i Senzu salvano la vita prima a Yamcha, ferito mortalmente dall'Androide 20, poi permettono a Piccolo di recuperare le forze dopo aver brevemente combattuto con lui, ed infine ne viene dato uno anche a Vegeta, dopo che ha distrutto il numero 19 e, più avanti, dopo che è stato sconfitto da Numero 18. Un Senzu viene anche mangiato da Goku dopo che inizia ad accusare i sintomi della malattia cardiaca che lo ha colpito, senza però ricavarne alcun beneficio.

Una scorta di Senzu viene usata anche durante il Cell Game, il torneo mondiale indetto da Cell. Un Senzu viene dato nientemeno che al Cell proprio da Son Goku, quando il Saiyan cede il posto a suo figlio, per fare in modo che Son Gohan affronti lealmente un avversario con le forze intatte. In seguito, i Senzu vengono dati a tutti i Guerrieri Z che vengono feriti dai Cell Jr. che Cell crea per indurre Son Gohan a scatenare la sua rabbia.

Dopo la sconfitta di Cell, i Senzu fanno un'apparizione nella saga in occasione del 28° Torneo Tenkaichi. Gohan ne dà uno a Videl dopo che la ragazza viene ridotta in fin di vita da Spopovich, un concorrente del Torneo al servizio di Babidi. Infine l'ultima apparizione in Dragon Ball Z avviene nello scontro tra Goku e Majin Vegeta, quando il nostro eroe cerca di recuperare energie insieme a Vegeta e quest'ultimo lo colpisce alle spalle facendogli perdere i sensi.

Dragonball Super

I Senzu vengono utilizzati anche durante il Torneo indetto da Zeno, durante lo scontro tra Son Gohan e Lavenda, Goku ne dà uno al figlio per fargli recuperare le forze.

Nei giochi

Nel videogame Dragon Ball Z: Dokkan Battle, i Senzu vengono utilizzati come oggetto di supporto, ricaricando la barra HP ed eliminando gli stati di malus del team.

Vengono droppati dalle capsule blu (Ultra Rare).

Riferimenti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.