FANDOM


Tamburello (タンバリン Tanbarin) chiamato Tamberin nell'anime italiano, è un namecciano mutato generato da Piccolo stesso così da aiutarlo nei suoi piani per il dominio sulla Terra. Compare alla fine del 22mo Torneo Tenkaichi, uccidendo Crilin e diventando così un'odiato nemico di Son Goku. Finirà ucciso proprio da quest'ultimo, che vendicherà così il suo amico.

Come suo padre, e del resto tutti i suoi fratelli, il nome di Tamburello è ispirato ad uno strumento musicale.

Storia

Il ritorno del Grande Mago Piccolo

La nascita di Tamburello avviene poco dopo che Pilaf ha liberato Piccolo dal thermos nel quale era stato sigillato dalla Mafuba del Maestro Mutaito. Il piano di Piccolo è ancora quello di impossessarsi del mondo, ma data l'età avanzata, ha bisogno di qualcuno che agisca sul campo finchè non avrà recuperato la giovinezza perduta. Per evitare che qualcuno possa ostacolarlo come accaduto in passato, Piccolo decide di eliminare tutti i più potenti guerrieri del mondo; genera perciò Tamburello, ordinandogli di procurarsi un'elenco dei partecipanti al Torneo Tenkaichi e di ucciderli tutti.

Tamburello si reca allo stadio del Torneo poco dopo che la manifestazione si è conclusa. Aggredisce l'arbitro del Torneo rubandogli l'elenco dei partecipanti, ma mentre sta per andarsene, viene sorpreso da Crilin; dal momento che il ragazzo è sulla lista, Tamburello lo uccide, e, avendo trovato anche la sfera del Drago di Goku, ruba anche quella. Prima di andarsene, lascia allo stadio un foglio con su scritto "demonio" (, "ma"), e quando Muten lo vede, capisce che Piccolo è tornato.

Goku, pieno di rabbia, si lancia all'inseguimento di Tamburello sulla sua nuvola d'oro, ma, avendo da poco finito di combattere nella finale del Torneo, è troppo debole e Tamburello lo sconfigge facilmente, distruggendo la Nuvola e lasciando che Goku precipiti nella foresta sottostante. Il demone fa poi ritorno all'aereonave di Pilaf, che Piccolo usa come quartier generale. Tamburello gli consegna la sfera e l'elenco dei partecipanti, dicendogli che ha già eliminato alcuni nomi dalla lista (riferendosi a Crilin e a Goku, credendo morto anche lui). Piccolo gli ordina di eliminare i rimanenti guerrieri, e per recuperare le sfere genera un secondo figlio, Cembalo. Tamburello poi parte per completare la sua missione, ed in breve riesce ad uccidere parecchi partecipanti del Torneo, tra i quali il Re Chapa, Nam, Pamput, Bacterian, l'Uomo Lupo e Giran. Quando è in viaggio per raggiungere Yamcha, prossimo sulla sua lista, Tamburello riceva una chiamata telepatica da Piccolo, che lo informa della morte di Cembalo e gli ordina di uccidere il responsabile. Stupefatto che un membro della Famiglia Demoniaca sia stato sconfitto, Tamburello si precipita a verificare di persona. Al suo arrivo, trova due ragazzi, Yajirobei e Goku. Tamburello è stupito di vederlo vivo, e Goku, preso dalla rabbia, non esita ad attaccarlo. Tamburello, ricordandosi della facilità con la quale l'ha sconfitto la prima volta, pensa che non avrà problemi ad uccidere il ragazzo in maniera definitiva, ma ben presto scopre che Goku è molto più forte e veloce di prima. In pochi minuti, Tamburello è a terra, ferito, e non vedendo la possibilità di vincere, cerca di fuggire. Goku, però, è irremovibile; rifiutandosi di lasciar scappare l'assassino di Crilin, gli scaglia contro un'Onda Kamehameha, che polverizza Tamburello.

La morte del demone viene avvertita da Piccolo, il quale, iniziando a temere l'esistenza di qualcuno troppo potente, deciderà di scendere sul campo di battaglia di persona.

Aspetto e Personalità

Tamburello ha le sembianze di un'umanoide simile ad un gargoyle, con la pelle ricoperta da scaglie verdi, possenti ali e quattro dita artigliate per mano. Come tutti gli appartenenti alla Famiglia Demoniaca di Piccolo, Tamburello possiede un carattere violento e sadico. Non si fa scrupoli ad uccidere avversari indifesi o comunque molto più deboli di lui, e reputa di esseri umani delle creature inutili, il cui unico scopo è quello di essere uccisi per divertimento. Nonostante la sua propensione al combattimento, dimostra di essere un vigliacco nel momento in cui si trova messo alle strette da chi è più potente di lui; quando comprende che Goku è più forte, Tamburello cerca di scappare, ma il ragazzo lo uccide, vendicando Crilin e la nuvola d'oro.

Essendo figlio di Piccolo, Tamburello è, tecnicamente, un Namecciano mutante, anche se non condivide con quella specie nessun tratto distintivo.

Poteri e Abilità

Al momento della sua morte, Tamburello è il più potente dei figli che Piccolo ha generato. Possiede una forza fisica impressionante, riuscendo a trapassare col solo braccio il robusto corpo di Giran. Possiede anche dei riflessi notevolmente sviluppati. Anche se è certo che sappia manipolare il ki, Tamburello usa le ali per volare.

Tecniche e Abilità Speciali

  • Ki Blast. E' un basilare attacco energetico, che consiste nel radunare parte del proprio ki all'esterno del corpo, come nel palmo della mano, e scagliarlo verso il nemico.
  • Chou Makouhou. E' una tecnica tipica della Famiglia Demoniaca, che consiste nello sparare dalla bocca un letale raggio energetico.
  • Lick Twister. Usata solo nell'anime. Tamburello allunga la lingua per diversi metri, e la usa per avvolgere e stritolare l'avversario.
  • Shocker Flatline. Usata solo nell'anime. E' un potente attacco elettrico, simile a quelli usati da Cembalo.
  • Sidearm Flamer. Usata solo nell'anime. Consiste nel radunare parte della propria energia in una mano, che ottiene così la forza per distruggere o perforare oggetti solidi molto resistenti, come il corpo di Giran.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale